Quali sono le caratteristiche dell'ECG dell'aritmia sinusale respiratoria?

L'aritmia sinusale respiratoria è il tipo più comune di aritmia sinusale. È più comune nei bambini, nei giovani e negli anziani, ma meno comune nelle persone di mezza età. Il meccanismo dell'aritmia sinusale respiratoria è che la tensione del nervo vago e del nervo simpatico cambia durante la respirazione, così che l'autodisciplina del nodo seno-atriale cambia periodicamente e regolarmente.

I recettori della pressione nel seno carotideo e nell'arco aortico vengono stimolati quando si inspira, provocando l'eccitazione del nervo simpatico, portando ad un aumento della frequenza cardiaca. Quando espiri, provoca un aumento della tensione vago, con conseguente rallentamento della frequenza cardiaca.

Il ciclo della frequenza cardiaca cambia pari a un ciclo respiratorio. Il ritmo cardiaco diventa pulito quando smetti di respirare. Le sue caratteristiche ECG/ECG sono le seguenti:

  • Variazione dell'intervallo PP superiore a 120 ms.

  • L'intervallo PP si allunga e si accorcia gradualmente in modo ciclico, solitamente in corrispondenza delle fasi del ciclo respiratorio.

  • Onde P sinusali normali con morfologia costante (nessuna evidenza di contrazioni atriali premature).

  • Intervallo PR costante (nessuna evidenza di blocco AV Mobitz I).

Onda P, caratteristiche dell'aritmia sinusale respiratoria Onda P, aritmia sinusale respiratoria

condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

aritmia, aritmia sinusale, ecg, ekg

CHE COS'È L'ARITMIA SINUSALE? È PERICOLOSO DI VITA?

afib, flutter atriale, fibrillazione atriale, ecg, ekg

FLUTTER ATRIALE VS. AFIB: QUAL È LA DIFFERENZA?


informazioni sull'autore

SIMEN D

Benvenuti a far parte della famiglia Wellue. Condividiamo informazioni sulla salute e troviamo modi per mantenerci in salute d'ora in poi.

Lascia un commento